Chiapparolo

Il borgo dei Vescino

Ville San Pietro, attuale frazione di Borgomaro, “si compone delle villate di Garsi, Barca, Case Soprane, Chiapparolo, Costa, e Marpere. Vi abbondano i pascoli comunali, e perciò si mantiene discreto numero di bestie bovine, è più di 400 pecore.” (Cit. tratta da “Notizie topografiche e statistiche sugli Stati Sardi opera preceduta dalle teorie generali sulla statistiche e speciali alle riconoscenze militari: 2.4.2, Volumi 1-3 Tipografia Chirio e Mina, 1847”)

Ogni borgata, o villa, costituiva una comunità completamente autosufficiente. Chiapparolo è un minuscolo borgo sorto, come molti nei secoli passati, quale insediamento di un’unica famiglia, i Vescino. La fortuna di tali aggregati e del principale nucleo di Ville San Pietro è dipesa dalla posizione strategica lungo la mulattiera di collegamento tra le due fondamentali “vie del sale” o “marenche” di crinale e di fondovalle. L’origine di tali borghi è incerta, probabilmente anteriore al XIV secolo.

Fonte: Barca e Ciappariolo: recupero e presenze straniere di Gian Piero Martino, A Lecca, 2013, Grafiche Amadeo

  • Chiapparolo
  • Chiapparolo
  • Chiapparolo
  • Chiapparolo
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Testo a cura di Nicola Ferrarese, immagini di Nicola Ferrarese

Scroll to top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie necessari al funzionamento dello stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Puoi leggere la nostra informativa Privacy e Cookie qui. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi