Oneglia

Il principale sbocco al mare del Piemonte

L’ipotesi più accreditata sull’origine di Oneglia vede un primo insediamento d’epoca pre Augustea sulla collina di Castelvecchio, sviluppatosi poi nel “pagus Unelia”, accompagnato sulla costa da Ripa Uneliae. Nel 1298 Oneglia entrò a far parte dei possedimenti dei Doria che, nel 1488, vi fondarono un castello di cui restano tracce murarie. Ceduta ai Savoia nel 1576 divenne, insieme a Nizza, il principale sbocco al mare del Piemonte. Con l’edificazione del porto mercantile a fine ottocento, si attestò come uno dei più importanti porti del Mediterraneo nel commercio dell’olio d’oliva. Nel 1923 fu unificata a Porto Maurizio e ad altri comuni formando l’odierna Imperia.

La rivalità campanilistica tra Oneglia e Porto Maurizio aleggia ancora tra gli abitanti dei due ex comuni. È opinione diffusa che i primi venissero storicamente appellati come Ciantafurchedal fatto che Oneglia gestisse il patibolo, mentre i Portorini fossero detti Cacelottidalla famiglia Cacello che forniva il boia.

  • Corrado Agnese a Oneglia
  • Corrado Agnese a Oneglia
  • Corrado Agnese a Oneglia
  • Corrado Agnese a Oneglia
  • Corrado Agnese a Oneglia
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Testo a cura di Nicola Ferrarese, immagini di Nicola Ferrarese

Scroll to top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie necessari al funzionamento dello stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Puoi leggere la nostra informativa Privacy e Cookie qui. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi