Diano Castello

L’antico Castrum Diani

Borgo fortificato d’altura, Castrum Diani venne citato la prima volta in volta in un documento del 1123. Tuttavia la frequentazione dell’area da parte dell’uomo sarebbe molto più antica, risalendo ad almeno un millennio prima della nascita di Cristo. Il villaggio sorge in una posizione difensiva strategica contro le scorribande dei Saraceni provenienti dal mare nei secoli IX e X. Nella storica battaglia navale della Meloria del 6 agosto 1284 che vide la flotta della Repubblica di Genova sconfiggere la Repubblica marinara di Pisa, si distinse una galea di Dianesi, presenti con quattro nocchieri, centoventi vogatori e ottanta balestrieri. Le ardite imprese degli abitanti del borgo sono ricordate in un affresco sulla facciata del palazzo dei conti Quaglia, oggi sede del Comune.

In origine la collina di Diano Castello era fortemente carente di sorgenti e fonti dacqua.
Per ovviare a tale grave lacuna vennero scavate nella roccia sedimentaria enormi cisterne, dette “lone”, spesso interconnesse tra loro, con cui raccogliere lacqua piovana proveniente dai tetti delle abitazioni.
In epoca medievale i Dianesi edificarono inoltre la Fontana del Melo lungo la mulattiera che conduce a Diano San Pietro,

  • Nicola Ferrarese a Diano Castello
  • Nicola Ferrarese a Diano Castello
  • Nicola Ferrarese a Diano Castello
  • Nicola Ferrarese a Diano Castello
  • Nicola Ferrarese a Diano Castello
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Testo a cura di Nicola Ferrarese, immagini di Corrado Agnese.
Fonte: Andrea Gandolfo “La Provincia di Imperia” edita da Blu Edizioni 2005

Scroll to top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie necessari al funzionamento dello stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Puoi leggere la nostra informativa Privacy e Cookie qui. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi