Pilone dei Boioli

A conforto del viandante

Vicino a questo pilone, il cui intonaco è decorato con graffiti rappresentanti uccelli, l’antica mulattiera che collegava Borgomaro ad Aurigo incontrava i percorsi diretti alla chiesa di San Paolo e al Monte Guardiabella. I piloni e le edicole votive sorgevano lungo le vie di comunicazione per confortare il viandante o per commemorare vicende e persone. Le troviamo spesso in corrispondenza di incroci: luoghi dove, da tradizione orale, la notte si riuniscono le “bassure” (streghe) e v’è maggior necessità di protezione.

Pilone dei Boioli
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Testo a cura di Nicola Ferrarese, Immagine di Nicola Ferrarese

Scroll to top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie necessari al funzionamento dello stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Puoi leggere la nostra informativa Privacy e Cookie qui. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi