Carnino Superiore

Dove la cultura Brigasca è di casa

Con l’invasione dei Saraceni nel Basso Piemonte, durante il X secolo una parte di popolazione trovò rifugio nelle impervie vallate sul confine con la Liguria e la Francia. Nacque così la cultura Brigasca, fondata sulla pastorizia e sulla coltivazione di cereali e patate, introdotte dopo la scoperta dell’America. Il toponimo Carnino sembra derivare dal celtico “Karn” (pietra) e dal suffisso aggettivale “ino” (luogo in cui vi sono). L’abitato era in origine suddiviso in tre borgate: Soprano, di Mezzo, Sottano. Fu un importante centro agricolo pastorale fino all’abbandono, completato nel 1956 con la partenza dell’ultima famiglia. Oggi sta rinascendo nelle borgate Soprano e di Mezzo (detto Inferiore) come suggestivo luogo di villeggiatura stagionale.

Fonte: https://www.vastera.it/comuni/carnino.htm

  • Carnino Superiore
  • Carnino Superiore
  • Carnino Superiore
  • Carnino Superiore
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Testo a cura di Nicola Ferrarese, immagini di Nicola Ferrarese

Scroll to top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie necessari al funzionamento dello stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Puoi leggere la nostra informativa Privacy e Cookie qui. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi