Teleferiche sopra Pantasina

Testimoni della fienagione

Ogni lembo del territorio veniva sfruttato da pastori e agricoltori in base all’altitudine, alla pendenza, alla tipologia del terreno, alla distanza dal villaggio e dalle vie di comunicazione. Le aree più alte delle vallate, maggiormente pianeggianti e soggette a gradienti termici maggiori durante l’anno, erano dedicate alla fienagione. Per trasportare velocemente le balle di fieno, dette “beriui”, si utilizzavano teleferiche, alcune ancora in uso fino a metà del secolo scorso. La linea che dal Monte Scuassi scendeva verso Pantasina mostra ancora oggi le stazioni in pietra a secco da cui passava il cavo. La fienagione è tuttora praticata con sistemi moderni sul Monte Guardiabella, a cavallo tra Valle Impero e Valle di Rezzo.

  • Luca Patelli vicino alla teleferica sopra Pantasina
  • Teleferica sopra Pantasina
  • Teleferica sopra Pantasina
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Testo a cura di Nicola Ferrarese, immagini di Nicola Ferrarese

Scroll to top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie necessari al funzionamento dello stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Puoi leggere la nostra informativa Privacy e Cookie qui. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi