Mulattiera tra gli olivi a Pairola

Le vie di comunicazione nella storia

La mulattiera che collega Pairola, frazione di San Bartolomeo al Mare, con la chiesa di San Matteo e la Valle Steria era parte di un importante asse viario di attraversamento del Golfo Dianese, forse derivato dalla via Julia Augusta, fondata nel 13 a.C., di cui rimane un cippo miliare conservato a Chiappa.

Fonti: L’Ulivo di Lucetto Ramella – Vie Romane In Liguria

All’epoca, il territorio era occupato dal Lucus Bormani, bosco dedicato al dio Bormano, evolutosi nel culto della dea Diana con la romanizzazione. In seguito all’aumento della popolazione il Lucus venne sostituito da coltivazioni, l’ultima delle quali la monocoltura dell’olivo, avviata intensivamente a partire dal XVI secolo. Ciò comportò una radicale metamorfosi del territorio, con l’edificazione di migliaia di km di muretti in pietra a secco. Il Golfo Dianese divenne l’area più olivata del Ponente Ligure, favorita negli scambi commerciali dalla prossimità col mare.
  • Pairola
  • Pairola
  • Pairola
  • Pairola
  • Pairola
  • Pairola
  • Pairola
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Testo a cura di Nicola Ferrarese, immagini di Nicola Ferrarese

Scroll to top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie necessari al funzionamento dello stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Puoi leggere la nostra informativa Privacy e Cookie qui. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi