Santuario di Nostra Signora di Lampedusa

Santuario mariano costruito nel XVII secolo su un importante percorso stradale medievale nel comune di Castellaro.

La leggenda vuole che l’edificio sia stato edificato come ex-voto da parte del castellarese Andrea Anfosso che nel 1561 catturato dai Barbareschi e trasportato nell’isola siciliana di Lampedusa riusc√¨ a fuggire e tornare al paese natale costruendo una barca di fortuna che come vela recava l’immagine sacra della Madonna che ancora oggi si venera nel Santuario.

Legata alla leggenda di Anfosso sulle pareti del santuario si possono trovare decine di “ex-voto” a testimonianza di atti di fede e grazie ricevute.

Approfondimento - Terremoto 1887

Anche in questa chiesa, come in quella di San Nicola di Bajardo, durante il Terremoto del 23 febbraio 1887, morirono durante la celebrazione delle Sacre Ceneri moltissime persone: 47 fedeli persero la vita.

Fonti: wikipediawww.culturainliguria.itwww.mariadinazareth.it

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Testo a cura di Corrado Agnese, immagini di Nicola Ferrarese, Corrado Agnese

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie necessari al funzionamento dello stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Puoi leggere la nostra informativa Privacy e Cookie qui. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi