Neviera del Pizzo d'Evigno

Il sistema per avere ghiaccio tutto l'anno

Le neviere erano enormi pozzi con spesse mura atti a stipare e conservare grandi quantità di neve, durante il periodo della Piccola Era Glaciale che va dalla metà del XIV alla metà del XIX secolo.
Questa neviera, una delle tre rinvenute intorno alla vetta del Pizzo d’Evigno, è purtroppo completamente collassata e riempita di pietre. Si notano tuttavia ancora alcune mura perimetrali.
La tipologia costruttiva si trova anche altrove, con esemplari notevolissimi sul Monte Neveia sopra Taggia e sulle pendici del Monte Guardiabella.

Testo a cura di Nicola Ferrarese, immagini di Nicola Ferrarese