Baraccamenti di Marta

Edifici militari di fine ottocento

I sei edifici che costituiscono i Baraccamenti di Marta sono stati costruiti in una zona pianeggiante a partire dal 1890 per alloggiare oltre 500 uomini, 30 quadrupedi, munizioni e rifornimenti. L’opera, parte del sistema difensivo del confine con la Francia, era al servizio del campo trincerato costituito da cinque batterie (insieme di pezzi d’artiglieria) campali dislocate tra Cima di Marta, Balcone di Marta, Testa della Nava e Monte Ceriana.
In seguito alle tensioni geopolitiche che hanno portato alla Seconda Guerra Mondiale, l’area venne ulteriormente fortificata con le installazioni difensive del Vallo Alpino.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Testo a cura di Claudio Cecchi, immagini di Nicola Ferrarese.
Fonti:
-DIFESE MILITARI ED EVENTI BELLICI (1940-1945) IN PROVINCIA DI IMPERIA
(DAVIDE BAGNASCHINO)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie necessari al funzionamento dello stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Puoi leggere la nostra informativa Privacy e Cookie qui. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi